Ma che bella scoperta: Brooks Adrenaline GTS 20

Giulio Molinari brooks

Io mi definisco un atleta abitudinario ma molto aperto all’innovazione e alla tecnologia per migliorare la prestazione agonistica.

Da buon abitudinario e collaborando da 3 anni con Brooks avevo scelto le mie scarpe da allenamento e da gara. Mi sembrava tutto perfetto.

Un giorno però parlando con un mio ex collega e ora dipendente Brooks è venuto a galla che non avevo mai provato a correre con Brooks Adrenaline GTS. Incuriosito dalla descrizione di questa scarpa chiedo di averne un paio da provare. Mi arriva a casa una bellissima Brooks Adrenaline GTS 20 blu, guarda caso dello stesso colore del mio body 2020.

La prima sensazione che ho percepito provando questa scarpa è stata di grande supporto e ammortizzazzione ottimale. Correndo si ha la percezione di avere ai piedi una scarpa ben più leggera dei 300g che Adrenaline XX fa segnare sulla bilancia. Questo, a mio avviso, grazie anche al particolare metodo con cui è realizzata la suola. Il supporto integrato GuideRails è ottenuto pressando insieme una mescola a differenti densità in un unico stampo, eliminando così l’utilizzo dei collanti.

Uno dei primi allenamenti che ho corso con questa scarpa sono stati poco più di 22km in 1h31’, una classica corsa aerobica lunga. Finito l’allenamento ho potuto notare che piedi, polpacci caviglie e ginocchia erano meno ‘stressati’ rispetto al solito. Incuriosito da ciò mi sono documentato e ho scoperto che Brooks Adrenaline GTS 20 permette di ridurre la rotazione tibiale e quindi il calcagno lavorando in posizione più allineata riduce lo stress sulle ginocchia e abbassa le probabilità di infortunio alle ginocchia.

Consiglio questa scarpa per corse estensive, anche con finali in progressione. Offrendo un gran supporto generale e un’ammortizzazzione ottima la consiglio anche quando durante i periodi di grande carico percepite di essere un po’ stanchi a livello muscolare e magari meno reattivi sui piedi. Per i triathleti vedo Adrenaline GTS 20 ottima anche per le corse nei combinati estensivi in preparazione alle gare di 70.3 e di Ironman.

Ora aspetto i vostri commenti su questa scarpa innovativa che ci accompagnerà per numerosi km durante i nostri allenamenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *